OKKK
torna alla pagina precedente
Note e Studi 3-2017 - La disciplina sugli abusi di mercato: indicazioni interpretative su alcuni profili delle operazioni dei manager e dei registri insiders
(29/03/2017)
versione stampabile

L’applicazione della disciplina sugli abusi di mercato dettata dal Regolamento UE n. 596/2014 (MAR”), in vigore dal 3 luglio 2016, continua a presentare incertezze interpretative che incidono significativamente sui costi e i rischi degli emittenti. 

Nel presente Note e Studi si rappresentano in dettaglio i principali problemi aperti della disciplina delle comunicazioni delle cosiddette “operazioni dei manager” (art.19 della MAR), e sulla tenuta dei “registri insider” (art.18 della MAR) e si formulano alcune interpretazioni al fine di orientare le società sui comportamenti da assumere, nelle more di chiare indicazioni da parte delle Autorità.

Come criterio generale, si ritiene che siano ancora applicabili i criteri applicativi indicati dalla Consob per la previgente disciplina in tutti i casi nei casi in cui la MAR non ha introdotto innovazioni sostanziali.

In particolare, in mancanza di eventuali diversi orientamenti delle Autorità, la Comunicazione della Consob DME/6027054 del 2006 continua a fornire utili indicazioni per quanto riguarda l’applicazione:

-        della definizione di persone strettamente legate ai manager, che la MAR ha lasciato immutata rispetto alla Direttiva previgente e

-        per la gestione dei registri insider da parte dei soggetti che agiscono in nome e per conto dell’emittente, in quanto le innovazioni introdotte dalla MAR sulla responsabilità dell’emittente possono intendersi riferite solo ai registri tenuti dai soggetti che redigano e aggiornino tali registri su mandato dell’emittente ed in sua vece, e non anche a quelli tenuti da “consulenti” dell’emittente per specifiche operazioni.

Clicca qui per scaricare.



Consultazioni 1-2017 - European Commission Consultation Document Capital Markets Union Mid-term review 2017

Consultazione UE su Capital Markets Union – Risposta di Assonime

Assonime ha risposto alla consultazione della Commissione europea sul Mid-term review del Piano d’Azione sulla Capital Markets Union (CMU). La consultazione ha lo scopo di raccogliere osservazioni sullo stato di attuazione del Piano d’Azione e suggerimenti per eventuali nuove iniziative. Nella risposta, si rileva che benchè la CMU sia sulla buona strada, i suoi effetti devono ancora materializzarsi pienamente. Un’accelerazione appare tanto più importante in considerazione della Brexit e delle necessità di rafforzare i mercati finanziari europei. Clicca qui per vedere il documento

Vai al testo completo
Note e Studi 4-2017 - Corporate Governance in Italy:Compliance, Remunerations and Quality of the Comply-or-Explain (Year 2016)

Since the first year of application of the Italian Corporate Governance Code (hereinafter “Code”), Assonime analyses the Corporate Governance Reports issued by the board of directors of listed companies in order to provide information about their corporate governance system. According to the Code, such Reports provide an accurate disclosure on the application of individual Code recommendations.

Clicca qui per scaricare il file.

Vai al testo completo
Interventi 4-2017 - Autodisciplina e autonomia statutaria nell’evoluzione del ruolo del consiglio di amministrazione

È online l’intervento “AUTODISCIPLINA E AUTONOMIA STATUTARIA NELL’EVOLUZIONE DEL RUOLO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE: AUTOVALUTAZIONE, PIANI DI SUCCESSIONE, COMPOSIZIONE E NOMINA" che il Prof. Mario Stella Richter ha tenuto alla tavola rotonda in occasione del Convegno su “La Corporate Governance delle Società quotate italiane” del 17 febbraio 2017.

Vai al testo completo

  Condizioni di utilizzo / Riproduzione riservata / © Assonime 2018